La corsa de L'Ora

Biblioteca centrale della Regione siciliana "A. Bombace" - Palermo

01/10/2019 - film documentario

Luogo: Sala consultazione

Data: 01 Ottobre 2019

Orario: ore 17.00

Categoria: film documentario

Saluti del direttore Carlo Pastena

Seguirà la presentazione del regista che sarà lieto di rispondere alle domande del pubblico al termine della proiezione


La corsa de lora

Nell’ambito delle celebrazioni promosse in ricordo di Vittorio Nisticò, viene finalmente presentato in Biblioteca - a due anni dall’uscita nelle sale cinematografiche - La corsa de L’Ora, il docu-film scritto e diretto da Antonio Bellia, che ripercorre la storia del giornale “L’Ora”, piccolo e glorioso quotidiano palermitano, fucina di firme prestigiose, sempre in prima linea nel denunciare la mafia. Il film, che in questi anni ha goduto di un meritato successo e che è stato vincitore del Nastro d’argento 2018, approda nei locali della Biblioteca regionale che sono stati uno dei set scelti dal regista per girare diverse scene del documentario.

La presentazione acquista un valore maggiore perchè la Biblioteca regionale è l’unica a possedere l’intera collezione del giornale dal 1900 al 1992 e l’archivio fotografico e cartaceo della redazione, motivi questi che hanno indotto il regista a compiere presso l’Istituto regionale gran parte delle ricerche propedeutiche alla stesura della sceneggiatura.

La corsa de L’Ora racconta la storia del giornale palermitano negli anni della direzione di Vittorio Nisticò, tra il 1954 e il 1975. Le vicende del quotidiano, che chiuse i battenti nel 1992, si intrecciano con quelle della città di Palermo e con l’impegno di tanti intellettuali, giornalisti, scrittori che frequentarono la redazione e che fecero del L’Ora qualcosa di più di un semplice giornale d’opposizione.

“La cosa che mi ha più stupito studiando e cercando tra gli archivi degli articoli pubblicati su L’Ora – afferma il regista Antonio Bellia – è lo spessore culturale di questo piccolo giornale. Le pagine della cultura sono straordinarie, vi erano i contributi di Leonardo Sciascia, Vincenzo Consolo, Gesualdo Bufalino, Renato Guttuso, Bruno Caruso, Michele Perriera, Danilo Dolci, e tanti altri intellettuali siciliani e non, che bazzicavano in quella redazione. A volte, leggendo gli articoli di Leonardo Sciascia, mi sono chiesto come fosse possibile che un quotidiano letto da una piuttosto scarna ed eterogenea popolazione, potesse avere un livello così alto di analisi politica, sociale e culturale”.

Il film conta sulla testimonianza di alcuni dei giornalisti protagonisti di quella stagione, formatisi nella redazione di Piazzetta Napoli e oggi firme autorevoli nelle redazioni dei principali quotidiani italiani. Tra loro, Marcello Sorgi, Francesco La Licata, Franco Nicastro, Piero Violante, Antonio Calabrò, Letizia Battaglia e tanti altri. E conta sulla interpretazione carismatica di Pippo Delbono nei panni di Vittorio Nisticò. Daniele Ciprì è direttore della fotografia, al montaggio Marzia Mete, le scenografie sono di Fabrizio Lupo, i costumi di Dora Argento, fonico Danilo Romancino.

La Corsa de L’Ora (64’), prodotto da Demetra e Marvin Film, è stato realizzato con il contributo finanziario della Regione Siciliana/Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo, Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo/Sicilia Film Commission, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali–Direzione Generale per il Cinema, con il sostegno del Nuovo Imaie, con il contributo dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia e in compartecipazione con l’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico Aamod.